Tragedia di piazza San Carlo: accusa, condanna a 14 anni per i quattro della banda dello spray

Un giorno per ogni ferito

Il disastro la sera del 3 giugno 2017 in piazza San Carlo

Quattro condanne a 14 anni (per la precisione, per tre sono stati chiesti 20 giorni in più, per il quarto soltanto otto giorni) sono state richieste dai pm Roberto Sparagna e Paolo Scafi della procura di Torino oggi, lunedì 25 marzo 2019, nel processo sui fatti del 3 giugno 2017 in piazza San Carlo, in occasione della proiezione sul maxischermo della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid.

Gli imputati sono Sohaib Bouimadaghen detto Budino, 21 anni, Hamza Belghazi, 20 anni, Aymene Es Sahibi, 22 anni, e Mohammed Machmachi, 21 anni, tutti accusati di omicidio preterintenzionale per le morti di Erika Pioletti e Marisa Amato, rapina aggravata, lesioni personali volontarie e furto (per tre su quattro). Erano stati arrestati nell'aprile 2018.

L'accusa ha chiesto un giorno di carcere per ciascun ferito (erano stati 1.672) e cinque giorni per ognuna delle persone molestate con lo spray al peperoncino.

Il processo si sta celebrando con il rito abbreviato davanti al giudice Maria Francesca Abenavoli.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

Torna su
TorinoToday è in caricamento