Costretta a fare sesso durante il colloquio di lavoro: chiesti sei anni per un barista

Sentenza a gennaio

immagine di repertorio

Sei anni e quattro mesi di reclusione è la richiesta formulata dal pm Marco Sanini nel processo contro un barista 59enne torinese della zona meridionale della città accusato di avere costretto una ragazza, 21enne all'epoca dei fatti, a un rapporto orale nel corso di un colloquio di lavoro avvenuto nel 2014.

Sulla vicenda si pronuncerà a gennaio, nella prossima udienza, a gennaio 2020, il collegio del tribunale presieduto dal giudice Federica Gallone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giovane parte civile è rappresentata in aula dall'avvocato Vincenzo Coluccio. L'imputato invece è difeso dall'avvocato Franco Tiani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

  • Coronavirus: in Piemonte da lunedì didattica a distanza per il 50% degli allievi delle superiori (dal secondo anno)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento