Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Orbassano

Quarto giorno di ricerche per Enzo Costanza e per il figlio neonato

L'ultima segnalazione è arrivata nella giornata di ieri, intorno all'ora di pranzo, da Valencia, in Spagna. Enzo Costanza ha fatto il pieno all'auto e potrebbe essersi rimesso in marcia: sulle sue tracce ci sono anche le forze dell'ordine spagnole

Continuano le ricerche di Enzo Costanza e di suo figlio. L’impiegato di Orbassano che nella giornata di martedì aveva lasciato la moglie al supermercato di Rivalta e, invece che aspettarla in macchina e tornare a casa, era fuggito con il piccolo Matteo di appena due settimane spegnendo il cellulare, si troverebbe in Spagna. A confermarlo è la carta di credito in suo possesso: nella giornata di ieri, poco prima di pranzo, l’ha utilizzata nella zona di Valencia per fare il pieno all’autovettura.

Una storia che rimane per il momento un giallo. Enzo Costanza soffre di alcuni problemi, tanto che era stato preso in cura da una psicologo che però lui avrebbe voluto lasciare. “Una persona normalissima”, la definiscono i vicini di casa che non hanno mai notato comportamenti strani dell’uomo che negli ultimi giorni era spesso nel giardinetto con la moglie e con il figlio appena nato.

Dopo la denuncia della moglie, 34 anni, i Carabinieri si sono messi subito alla ricerca del Fiat Freemont con cui è scappato il trentanovenne. L’auto è stata avvistata prima a Bardonecchia e poi in direzione del Traforo del Frejus e quindi verso la Francia. Le forze dell’ordine hanno quindi allarmato la Gendarmerie francese e il primo posto in cui questi si sono recati è stato a Mentone, dove l’uomo ha alcuni parenti. Controlli che però sono risultati essere negativi. Il costante controllo della carta di credito ha portato, ma solo dopo qualche ora, ad accertare che papà e figlio avevano passato la notte in un hotel a Lione. Chi li a visti ha riferito che il bambino stava bene.

Oltre alle forze dell’ordine italiane e francesi, da ieri anche la Guardia Civil spagnola è sulle tracce di Enzo Costanza. Passata la notte non ci sono state novità e oggi si apre il quarto giorno di ricerche. L’ultimo luogo segnalato è un distributore di carburante a Valencia, ma non si esclude che possa essere già a molti chilometri di distanza, magari diretto in Portogallo verso il Santuario della Madonna di Fátima, essendo lui molto religioso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarto giorno di ricerche per Enzo Costanza e per il figlio neonato

TorinoToday è in caricamento