Elisa è scomparsa 18 mesi fa nel Canavese: le squadre di soccorso riprendono le ricerche

La procura di Ivrea aveva aperto un fascicolo per sequestro di persona

Elisa Gualandi

Sono riprese le ricerche di Elisa Gualandi, l'impiegata del Comune di Torino, scomparsa diciotto mesi fa sulle montagne vicino a Pont Canavese. Dalle prime ore di questa mattina, domenica 22 dicembre, i volontari della delegazione canavesana del Soccorso Alpino, i carabinieri di Ivrea e i vigili del fuoco sono impegnati nuovamente a setacciare i dintorni di Pont, dove la donna aveva acquistato una casa.

Le operazioni sarebbero dovute riprendere già diversi mesi fa ma poi la lunga ondata di maltempo che ha colpito le montagne ha causato il rinvio delle ricerche. Gli inquirenti pensano a un incidente che potrebbe essere occorso a Elisa durante una delle sue consuete camminate nei boschi anche se inizialmente la procura di Ivrea, in seguito alla sua scomparsa e agli appelli della sua famiglia e della trasmissione della Rai, "Chi l'ha visto", aveva aperto un'indagine per sequestro di persona.

La donna era stata infatti vista con un uomo su un'auto prima di allontanarsi e scomparire nel nulla. Per questo motivo la sorella di Elisa non aveva mai creduto a un allontanamento volontario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

  • Paziente si lancia dalla finestra dell'ospedale: è gravissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento