menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade di prigione il "rapinatore gentiluomo", ricarcato in tutta Ivrea

Sarebbe dovuto rientrare in carcere dopo la giornata lavorativa presso una cooperativa. Invece Nicola Petrillo, 41 anni, è evaso. Deve scontare una pena per rapine fino al 2024

Un detenuto del carcere di Ivrea, Nicola Petrillo, è ricercato per evasione da sabato sera. L’uomo, che sta scontando una pena dal 2008 per aver compiuto diverse rapine, sarebbe dovuto rientrare al penitenziario dopo la giornata lavorativa presso la cooperativa “Divieto di Sosta” di Torino, invece di lui non c’è stata più alcuna traccia.

Petrillo è conosciuto come il “rapinatore gentiluomo” per i modi affabili che aveva anche quando compiva dei reati. Quando venne arrestato - nel 2008 - in casa sua furono trovati quasi 10 mila euro in contanti, molti dei quali li aveva rubati in un istituto bancario spiegando alla direttrice che quei soldi sarebbero serviti per curare suo figlio residente in Germania.

In queste ore proseguono le ricerche per trovare il detenuto evaso. L’uomo deve finire di scontare la sua pena che, da sentenza, terminerà nel 2024.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento