menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

"Fagli causa a quel ricchione", l'opinionista da tastiera finisce in tribunale

Chiesti 30mila euro di risarcimento danni

Un’apprendista parrucchiera di Ivrea ha definito ricchione il datore di lavoro su Facebook e lui l’ha portata in tribunale. "Fagli causa a quel ricchione" è l’offesa lanciata sul social in una chat pubblica.

Un suggerimento, dato ad una collega appena licenziata, che potrebbe costare caro alla donna che è già senza lavoro. L’ex datore infatti l’ha denunciata e questa mattina, venerdì 26 gennaio, è iniziato il processo. L'accusa è di diffamazione.

L'uomo, costituitosi parte civile, chiede 30mila euro di risarcimento danni. Il giudice lo ha invitato a ridurre a richiesta, considerata fuori misura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento