menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia sul luogo dell'arresto (repertorio)

La polizia sul luogo dell'arresto (repertorio)

Ricatta il professore che gli aveva chiesto un rapporto sessuale: arrestato

Dopo l'appuntamento davanti alla banca

Ha ricattato un professore del Politecnico di Torino che gli aveva proposto del denaro per un rapporto sessuale ma poi aveva cambiato idea per via del coronavirus.

Per questa ragione venerdì 31 luglio 2020 gli agenti del commissariato San Paolo hanno arrestato un brasiliano di 28 anni, con l'accusa di estorsione, dopo che la vittima, un italiano di 50 anni, aveva finto di accettare un appuntamento per la consegna del denaro davanti alla filiale Intesa Sanpaolo di corso Peschiera.

L'uomo, infatti, si era rivolto a loro dopo le sue pressanti richieste di denaro. "Sono omosessuale - ha raccontato in commissariato - e avevo contattato quel ragazzo in chat. Quando ho cambiato idea mi ha chiesto un risarcimento danni di 800 euro, che gli ho dato, ma poi ne voleva altri 900. Ho acconsentito anche quella volta ma poi ha continuato a chiedere soldi".

A quel punto è nata l'idea di incastrarlo. Appena ha incassato la terza tranche del denaro gli agenti del commissariato gli sono saltati addosso e lo hanno arrestato in flagranza di reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento