rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Contatta una ragazzina di 13 anni su Instagram, la convince a inviargli immagini porno e poi la ricatta

Un giovane è stato denunciato e gli sono stati sequestrati 300 files

Aveva conquistato la fiducia di una ragazzina di 13 anni residente nella zona di Rivoli convincendola di essere il suo fidanzato e si era fatto inviare decine di foto e filmati che la ritraevano nuda e che lei si era girata col telefono cellulare. A finire nei guai a fine dicembre 2021 è stato un minorenne residente fuori dal Piemonte, che è stato denunciato dagli agenti del commissariato di Rivoli e nei confronti di cui sono state eseguite perquisizioni e il sequestro di circa 300 immagini di contenuto pedopornografico.

L’operazione è partita lo scorso febbraio dopo che il papà della giovane si è presentato negli uffici del commissariato per sporgere denuncia dopo avere scoperto da solo la vicenda che la figlia non gli aveva rivelato. La giovane era stata avvicinata su Instagram e non aveva mai visto il 'fidanzato' di persona. Dopo averla convinta a inviargli le prime immagini porno, lui era passato all'estorsione, minacciandola di diffondere i primi contenuti se lei non gliene avesse mandato degli altri.

Il padre, dopo avere scoperto tutto, aveva provato a fermare il ragazzo, dialogando con lui attraverso l’account social, ma senza successo. Così aveva deciso di denunciare l'accaduto. Il profilo Instagram del giovane, però, si era rivelato falso e per identificarlo sono serviti diversi mesi di indagine. Una volta accaduto, nei giorni scorsi, sono scattate le perquisizioni, il sequestro dei files e la denuncia. Le indagini proseguono per capire quale uso facesse del materiale pedopornografico acquisito e per capire se vi siano altre vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contatta una ragazzina di 13 anni su Instagram, la convince a inviargli immagini porno e poi la ricatta

TorinoToday è in caricamento