rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Borgo Po / Corso Moncalieri, 466/16

Riapre la Piscina Ronchiverdi dopo l'allarme legionella

"Siamo dispiaciuti - dicono dai Rochiverdi - per il disagio subito dai nostri clienti, ma allo stesso tempo confortati dalla certezza assoluta di avere posto come sempre la loro salute e salvaguardia al centro della nostra azione"

Ronchiverdi riapre oggi gli impianti natatori, dopo che il Comune di Torino, tramite ordinanza del Sindaco, aveva deciso in data 18 agosto, alle ore 11.00, di chiuderli in via precauzionale.

Accertamenti dell’Asl competente avevano rilevato nei giorni precedenti la presenza in bassissima concentrazione del batterio della legionella - pneumophila - sul vaso di accumulo dell’acqua calda che alimentava gli impianti sanitari, mentre non è stata rilevata alcuna presenza negli spogliatoi centrali né negli spogliatoi del tennis, né nelle piscine. Tutti gli impianti del Club vengono controllati periodicamente dagli organismi preposti e tutti gli esami hanno sempre dato esito negativo: gli ultimi, nel maggio scorso.

La Gazzetta Ufficiale dispone le linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi: una serie di misure per la valutazione dei rischi e le successive operazioni da mettere in atto per bonificare, in caso di necessità, gli impianti. Quando la concentrazione del batterio è compresa tra i 1000 UFC/L e i 10000 UFC/L (unità di misura della concentrazione del batterio per litro di acqua) ed in assenza di casi accertati, le linee guida consigliano solamente di predisporre una procedura di valutazione dei rischi. La concentrazione più elevata misurata presso il Club è stata di 6700 UFC/L: pertanto si rientra pienamente in questo range di concentrazione del batterio; nonostante ciò Ronchiverdi ha provveduto, a titolo precauzionale, già a partire dal 12 agosto scorso, a bypassare il vaso di accumulo d’acqua trovato positivo durante le analisi (che pertanto non alimenta più alcunché) ed a mettere in atto la bonifica degli impianti come suggerito dal medesimo documento contenente le linee guida al punto 8.1.1. Tali procedure sono state ripetute come prescritto dalla normativa.


Dai prelievi effettuati immediatamente dopo il trattamento la concentrazione di legionella è risultata da subito pari a zero. Il Club ha continuato la propria attività, mentre la chiusura degli impianti natatori si è protratta fino ad oggi, quando, a seguito di una riunione tecnica, gli organi competenti hanno acconsentito a sbloccare la situazione ed a sospendere l’ordinanza. "Siamo dispiaciuti - dicono dai Rochiverdi - per il disagio subito dai nostri clienti, ma allo stesso tempo confortati dalla certezza assoluta di avere posto come sempre la loro salute e salvaguardia al centro della nostra azione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre la Piscina Ronchiverdi dopo l'allarme legionella

TorinoToday è in caricamento