Cronaca

Residui cancerogeni alle ex Ogm, il verdetto dell'Arpa blocca il trasferimento del Suk

La perizia effettuata dall'Arpa smentisce quella dell'Esselunga: nel terreno sottostante le ex Ogm vi sono residui industriali inquinanti e pericolosi. Ora per il suk si dovrà trovare un'altra area

Residui industriali pericolosi e cancerogeni all'ex Ogm. Il responso dell'Arpa parla chiaro e smentisce la perizia effettuata dall'Esselunga in ordine all'area di via Cuneo dove avrebbe dovuto avere luogo il trasferimento del mercato del libero scambio, al momento del tutto congelato.

In Procura, peraltro, è arrivata l'apertura del fascicolo da parte del pm Raffaele Guariniello, attualmente contro ignoti: si indaga, infatti, per la violazione della normativa sull'inquinamento in relazione alla omessa bonifica dell'area, questione più volte sollevata sia dai comitati spontanei, sia dall'opposizione di FdI che aveva, a suo tempo, presentato l'esposto in Procura.
L'Esselunga si erà più volte espressa sul problema degli agenti inquinanti verosimilmente presenti nel terreno, specificando che il tutto avrebbe potuto essere risolto con una semplice "gettata di cemento".

Il problema sulla mancata bonifica alle ex Ogm era già stato sollevato tempo addietro dagli stessi comitati di quartiere che, a fronte del verdetto emesso dall'Arpa, si dicono ampiamente soddisfatti: "E' stato provato ciò che sospettavamo - dichiara Federica Fulco, presidente del comitati spontanei torinesi -. E' tuttavia imbarazzante che gli assessori preposti non abbiano valutato la cosa prima di procedere. A volte basterebbe ascoltare un po' di più i cittadini".

A seguito del verdetto dell'Arpa che congela il trasferimento del suk, questo rimarrà allo scalo Vanchiglia - in proroga - fino al prossimo 30 giugno, in attesa di sviluppi. La prossima seduta tecnica è in calendario il 26 maggio: se non si trovasse una maniera di bonificare le ex Ogm in grado di superare il giudizio dell’Arpa, resterebbe poco più di un mese per individuare una nuova area e organizzarvi il mercatino.

"Ora la situazione di stallo creatasi mette in evidenza le imbarazzanti mancanze di questa maggioranza - afferma il consigliere Silvio Magliano -. A farne le spese, ancora una volta, sono i residenti dei quartieri coinvolti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residui cancerogeni alle ex Ogm, il verdetto dell'Arpa blocca il trasferimento del Suk

TorinoToday è in caricamento