Cronaca Aurora / Via Alessandria

Troppa sporcizia e i residenti protestano: "Le strade del quartiere, ora, le puliamo noi"

Clamorosa iniziativa in via Alessandria dove uomini e donne sono scesi in strada per ripulire una piazzetta, oggetto delle attenzioni degli incivili

Si sono semplicemente armati di scope, palette, sacchi della spazzatura e tanta buona volontà. Niente di più. Così i residenti di via Bologna e via Alessandria sono scesi in strada negli scorsi giorni per ripulire le strade e i marciapiedi del quartiere Aurora. Vie e corsi ridotti ad un letamaio. Un gesto concreto per sensibilizzare ancora una volta l’Amiat e le istituzioni che sulla circoscrizione Sette fanno troppo spesso orecchie da mercante. E le foto scattate negli ultimi mesi non sembrerebbero lasciar dubbi in proposito. La concentrazione dei residenti, in queste ore, è caduta soprattutto su piazzetta Alessandria. L’iniziativa è nata dopo le numerose proteste dei cittadini

I marciapiedi, infatti, sembrano delle discariche e utilizzare sia la piazza sia le panchine, a causa dell’alto numero di foglie e bottiglie di birra, è diventato oggi praticamente impossibile. “Siamo studi di vivere in mezzo alla sporcizia – racconta senza troppi giri di parole la signora Daniela, una delle promotrici dell’iniziativa -. Tutto questo non va assolutamente bene. A questo punto ci penseremo noi a rendere le nostre strade più vivibili”. Ma a spendere qualche ora per il bene del quartiere non c’è solo Daniela. Alle pulizie volontarie partecipano sia i giovani sia gli anziani. Da Paola a Salvatore passando per Luigi. E nessuno si tira mai indietro.

“Dobbiamo fare noi il lavoro di Amiat – tuonano gli autori della protesta -. E questo ci dispiace molto perché in passato ci siamo lamentati ma senza mai ottenere uno straccio di considerazione. Così abbiamo deciso di rimboccarci le maniche, se il Comune non ha intenzione di muovere un dito per aiutarci faremo da soli”. Ma oltre alla mancanza di interventi di pulizia è l’assenza dei lampioni l’altra nota dolente. E così quando cala il sole le strade diventano un posto insicuro. “Abbiamo chiesto un sistema di illuminazione più efficace – continua Paola -. Proprio come quello inaugurato settimane fa davanti al cantiere della Lavazza in via Pisa. Ma anche su questo argomento non abbiamo ricevuto risposte”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppa sporcizia e i residenti protestano: "Le strade del quartiere, ora, le puliamo noi"

TorinoToday è in caricamento