Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Renato Canova, nuovo supervisore tecnico di Safatletica Torino

Renato Canova e il presidente di Safatletica Ivo Marco allo stadio Nebiolo di Torino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

La notizia era nell'aria da qualche giorno e finalmente è stata ufficializzata dal Presidente di Safatletica Ivo Marco. Nel corso di un'affollata riunione a cui ha partecipato un nutrito gruppo di atleti e allenatori, è stato presentato il nuovo staff tecnico che prenderà in mano il mezzofondo di Safatletica e Atletica Piemonte. Il nome che farà da supervisore tecnico è di quelli che fanno rumore.

Renato Canova, allenatore di grandissimo spessore tecnico e umano, ha un'esperienza internazionale unica. Attualmente è l'allenatore della nazionale cinese di mezzofondo che seguirà fino alle Olimpiadi di Rio, ma allena anche i migliori mezzofondisti keniani ed etiopi. Con i suoi atleti ha vinto 42 medaglie nei campionati del mondo, 12 medaglie olimpiche e ha 5 primatisti del mondo. La scelta di sposare la causa della prima società giovanile in Piemonte e tra le migliori in Italia, è stata fatta perché gli è stata data la possibilità di lavorare con giovani che credono fermamente nel valore dell'allenamento, della disciplina e del gruppo. Verranno create le condizioni affinché, senza trascurare gli impegni scolastici, ogni atleta possa avere cucito su di sé, il programma a lui più consono e maggiormente adeguato. Si affronteranno nuove modalità e nuovi metodi di allenamento in modo che gli atleti siano stimolati a conoscere frontiere ancora inesplorate da scoprire insieme.

"Non porsi dei limiti che non esistono, bisogna lasciare che sia il nostro corpo a decidere cosa fare non la nostra mente, deve essere il nostro corpo a dirci se l'allenamento è troppo o se stiamo andando troppo forte.
Questa deve essere la mentalità dei nostri atleti anche nella vita. I grandi allenatori imparano dai grandi atleti e viceversa. I nostri atleti dovranno saper usare le gare per arrivare al peak in occasione della loro gara più importante.
Il record personale deve essere un riferimento, se ti sei migliorato sei andato comunque bene anche se non hai vinto. Non si corre contro ma si corre per
", queste le prime parole di Canova davanti ai suoi atleti.

Lo staff sarà composto anche da due uomini di pista come Ioan Mocanu, una fra le figure più promettenti emerse dal settore tecnico della Safatletica che nel corso di quest'anno ha seguito con ottimi risultati i componenti del settore marcia e Nerio Gainotti, mezzofondista sotto la guida del Prof. Antonio Dotti, ma anche atleta e responsabile della squadra femminile ai Campionati del Mondo Assoluti di Canottaggio nonchè preparatore atletico di Federico Tontodonati alla Coppa del Mondo di Marcia e di numerosi altri atleti sui m. 1500 - 800 - 400.

Le basi per un futuro brillante sono state gettate, adesso la parola passerà alla pista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renato Canova, nuovo supervisore tecnico di Safatletica Torino

TorinoToday è in caricamento