Cronaca

Fermi tutti, si vota: stop a un bus su cinque durante i seggi

Colpa degli autisti Gtt che smetteranno di stare al volante per recarsi alle urne a sbrigare le pratiche elettorali. Per questi giorni, meglio scegliere la vecchia bicicletta

Per i prossimi tre giorni targati "elezioni" meglio scegliere la bici o concedersi una bella passeggiata anziché fare affidamento sui mezzi pubblici per spostarsi.

Si stima, infatti che, per sabato, domenica e lunedì, un mezzo pubblico su cinque non circolerà per le strade della Città. Colpa, se così si può dire, degli autisti Gtt che smetteranno di stare al volante per recarsi alle urne, impegnati a fare i rappresentanti di lista per conto dei partiti. L'unico mezzo il cui servizio rimarrà invariato, sarà la metro.

E così, a sbrigare le pratiche elettorali saranno gli autisti della Città, malgrado l'appello lanciato dall'amministratore delegato di Gtt, Walter Ceresa, il quale aveva gentilmente chiesto ai partiti di ponderare bene l'offerta. Niente da fare. Ci sono tutte le pratiche per la preparazione dei seggi, quelle durante i seggi e quelle dello spoglio, previsto per lunedì a partire dalle ore 14.00. I tranvieri che quest'anno faranno i rappresentanti di lista saranno 700, 200 in meno rispetto all'anno scorso e questo è già un buon risultato.

In ogni caso, come prevede la legge, la Gtt non può fare altro che mettere a disposizione gli autisti, con la conseguenza che si avranno inevitabili conseguenze sul servizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermi tutti, si vota: stop a un bus su cinque durante i seggi

TorinoToday è in caricamento