Cronaca

Regina Margherita: la maglia che evita il ricovero ai cardiopatici

La maglietta eviterà il ricovero a 150 bimbi cardiopatici. E' prodotta a Torino e sarà presentata a Roma il 29 maggio

Una maglietta che consente ai bambini malati di cuore di essere controllati a distanza, senza il ricovero ospedaliero. La novità arriva dall’Ospedale Regina Margherita di Torino: per la prima volta in Italia viene sperimentata questa maglietta, presso il reparto di Cardiologia dell'ospedale Infantile.

Il progetto si chiama “Happy Heart”, e sarà presentato dalla dottoressa Gabriella Agnoletti in anteprima assoluta mercoledì 29 maggio durante la Tavola rotonda “La prospettiva dei leader internazionali sul futuro dei sistemi sanitari”. La Tavola Rotonda si terrà a Roma, durante il forum della Pubblica Amministrazione: il progetto intende essere la punta di diamante della sanità italiana.

La maglietta è dotata di sensori tessili “intelligenti”, ed è lavabille e riutilizzabile. Funziona trasmettendo il tracciato Ecg del paziente e la sua posizione. Aderente come una canottiera, è confezionata su misura e può rilevare 24 ore su 24 la saturazioen d’ossigeno, la frequenza respiratoria, la portata cardiaca.

L’indumento è prodotto da un’azienda torinese, la Mtm Tech, in collaborazione con atenei e centri di ricerca scientifica.

150 circa saranno i bimbi che ogni anno potranno beneficiare di questa maglietta. In futuro la sperimentazione potrà estendersi anche ai bimbi affetti di scompenso cardiaco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regina Margherita: la maglia che evita il ricovero ai cardiopatici

TorinoToday è in caricamento