menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Refurtiva sequestrata dai Carabinieri: online migliaia di oggetti

Chi è stato derubato potrebbe essere fortunato e ritrovare i proprio oggetti direttamente sul sito internet dei militari dell'Arma. L'ultimo recupero è della Stazione Carabinieri di Leinì e riguarda di gioielli, orologi, anelli, bracciali, orecchini rubati

Bacheche virtuali per mettere in mostra la refurtiva recuperata. Una speranza per i derubati, che potranno visionare le foto di oggetti ritrovati dalle forze di polizia e magari tornare in possesso di un gioiello o di uno stereo. Il servizio è disponibile sul sito dei carabinieri e della Polizia di Stato che hanno diviso per categorie le immagini.  C'è di tutto, pellicce, orecchini e collane d'oro, candelabri di bronzo, orologi, libri e monete antiche ma anche cellulari, macchine fotografiche, impianti stereo e collezioni complete di cristalli.

Sul sito dei carabinieri gli oggetti sono suddivisi in trentasei categorie: gioielli, abbigliamento, hi fi, opere d'arte, utensili, orologi, mobili e varie. Le foto mostrano anche la dimensione reale dell'oggetto, in modo che sia possibile riconoscerlo con buona approssimazione. Cliccando su ciascuna immagine, se ne ottiene l'ingrandimento e si accede a una serie di informazioni utili tra cui il comando che ha operato il recupero.

L’ultimo recupero di refurtiva è della Stazione Carabinieri di Leinì (data inserimento 27/05/2015 - i lotti da visionare vanno dal 12625 al 12662): si tratta di gioielli, orologi, anelli, bracciali, orecchini, e altro sequestrati nei controlli nei campi nomadi nella cintura nord di Torino (strada Villaretto a Torino – strada Cebrosa a Leinì  – San Giusto Canavese).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento