menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Recupero di opere d'arte ad Arquata

Recupero di opere d'arte ad Arquata

Arquata, tra i detriti la municipale recupera importanti opere d'arte

Le tele appartengono alla chiesa di San Francesco, i tre quadri risalgono al XVII secolo

Gli agenti della polizia municipale di Torino, in servizio nelle zone terremotate del centro Italia, hanno recuperato, insieme ai Carabinieri del Reparto Tutela e Patrimonio Culturale e ai vigili del fuoco, alcune opere d'arte sepolte dai detriti nella chiesa di San Francesco ad Arquata del Tronto.

Il recupero è avvenuto nella giornata odierna, venerdì 3 febbraio.

Gli agenti, i carabinieri e i vigili del fuoco,hanno scavato a mano tra le macerie del tetto della chiesa crollato sotto il peso della neve e, dopo quattro ore di lavoro, hanno estratto senza danni le opere d’arte, un patrimonio che a causa della neve disciolta ha corso il serio rischio di andare perduto per sempre.

Tra le opere salvate spunta una tela (metri 3,70 x 2,50) raffigurante San Carlo Borromeo e due tele di un metro e mezzo per 90 centimetri, la prima, con una Madonna con bambino e l’altra che raffigura due donne che stendono la Sacra Sindone. I tre quadri risalgono al XVII secolo e sono opera del Cimasa.

I dipinti sono stati presi in custodia dai carabinieri del Reparto Tutela e Patrimonio Culturale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento