Cronaca

Lega all'attacco: "Vietare i rave party in tutto il Piemonte"

Sull'onda dell'indignazione per l'aggressione ai carabinieri avvenuta nel Grossetano, la Lega ha presentato un ordine del giorno a Palazzo Lascaris per vietare i rave in tutta la regione

La Lega Nord vuole vietare in tutto il Piemonte i rave party. E' la richiesta che il Carroccio ha presentato in un ordine del giorno in consiglio regionale della Lega Nord. Sull'onda dell'indignazione conseguente all'aggressione ai carabinieri avvenuta nel Grossetano, la Lega, che è forza di maggioranza a Palazzo Lascaris, vuole dare un segnale forte.


Nell'ordine del giorno (ma la discussione ufficiale inizierà solo nei prossimi giorni) si invitano tutte le amministrazioni comunali del territorio a emettere specifiche ordinanze di divieto. "Il Piemonte deve diventare una zona franca per quel che riguarda i rave party. Crediamo  - dice il primo firmatario, Antonello Angeleri, sostenuto in modo compatto da tutto il gruppo leghista in Consiglio - che sia assolutamente necessario mettersi contro queste manifestazioni. Si tratta di eventi che non hanno nulla a che fare con il divertimento, dove i nostri ragazzi rischiano la vita e dove gli episodi di violenza intollerabile si ripetono con cadenza drammatica". "I terribili eventi di questi giorni - aggiunge il consigliere - dovrebbero insegnarci qualcosa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega all'attacco: "Vietare i rave party in tutto il Piemonte"

TorinoToday è in caricamento