Rave party: 2mila giovani hanno tenuto svegli gli abitanti di 6 comuni

Proteste da parte dei residenti di Feletto, Lusigliè, Ciconio, Agliè, San Giorgio Canavese e Ozegna

Immagine di repertorio

Sono arrivati dal nord Italia, soprattutto da Lombardia e Veneto, i giovani che nel fine settimana hanno dato vita al maxi-raduno sulle rive dell'Orco.

Due giorni di musica a tutto volume per i circa 2mila ravers che si sono ritrovati tra Feletto e Lusigliè per partecipare alla festa non autorizzata e organizzata sui social network. La musica ad un volume altissimo ha tenuto svegli non solo i residenti di Feletto e Lusigliè, ma anche dei comuni più vicini come Ciconio, Agliè, San Giorgio Canavese, Ozegna.

Numerose sono state le chiamate al 112 e nel pomeriggio di domenica sono stati centinaia i ragazzi identificati dai carabinieri della compagnia di Ivrea. Rischiano una denuncia per invasione di terreni. La carovana di ravers ha lasciato poi la spiaggia sull'Orco questa mattina, un po’ alla volta.

Qualche giovane è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, altri sono stati segnalati alla prefettura di Torino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento