50 giovani diretti al rave party sul treno senza biglietto: intervengono i poliziotti

Sul regionale Torino PN-Ventimiglia è stato rintracciato un uomo evaso dai domiciliari

Immagine di repertorio

Nel fine settimana la Polfer ha intercettato e controllato decine di giovani diretti a un rave party nell’alessandrino. Presidiate le tre stazioni di Torino Porta Nuova, Torino Porta Susa e Torino Lingotto. Qui gli operatori Polfer, con il concorso dei rinforzi inviati dalla Questura, hanno controllato gli imbarchi dei convogli dove si erano accalcate alcune centinaia di passeggeri, prevenendo danneggiamenti e interferenze con la circolazione ferroviaria. 

Nella sola stazione di Torino Lingotto sabato sera 8 giugno, poco prima delle 23, una cinquantina di ragazzi sprovvisti di biglietto venivano sorpresi a bordo del treno diretto a Chivasso. Alla fine 40 di loro hanno fatto il biglietto a bordo treno, mentre dieci venivano fatti scendere dal convoglio perché si rifiutavano di munirsi di biglietto. Complessivamente nel weekend, a livello regionale, sono state controllate a livello compartimentale 1.236 persone di cui 502 a bordo dei 123 treni scortati dalla Polizia Ferroviaria. 

Evaso dai domiciliari rintracciato a bordo treno

Forse era intenzionato a oltrepassare il confine nazionale l’uomo rintracciato sul treno regionale Torino PN-Ventimiglia nelle prime ore di domenica mattina 9 giugno. Durante servizio di scorta a bordo treno, all’altezza della stazione di Trofarello, gli operatori Polfer del Nucleo Scorte Compartimentale hanno identificato quel viaggiatore che manifestava troppi segni di nervosismo. L’uomo, un 32enne nigeriano residente a Ferrara, dal controllo in banca dati effettuato a bordo treno, risultava essere sottoposto alla misura detentiva degli arresti domiciliari presso la propria abitazione nella città emiliana e già denunciato due giorni prima dai Carabinieri del luogo per allontanamento arbitrario dalla stessa.

Accompagnato presso gli uffici Polfer di Torino, l’uomo risultava in possesso di biglietto ferroviario per Ventimiglia, di numerosi bagagli oltre che di 2.200 euro di cui non sapeva dare spiegazione. Lo straniero, gravato da precedenti per traffico e spaccio di stupefacenti, veniva pertanto arrestato per violazione degli arresti domiciliari e posto a disposizione dell’autorità giudiziaria presso la locale Casa Circondariale ‘Lorusso e Cutugno’. Il denaro contante è stato sequestrato.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

  • Addio a Giuseppe, il papà con la passione della auto storiche, e alla figlia Nicole

Torna su
TorinoToday è in caricamento