Cronaca

Torino: rapina un supermercato e un negozio, poi sparisce per 17 giorni. Arrestato alla stazione

La madre aveva cercato di coprirlo

Il rapinatore in azione nel supermercato In's di via Donizetti

Lo scorso 16 ottobre aveva rapinato due esercizi commerciali, il supermercato In's di via Donizetti e un negozio in via Vibò, cercando di colpirne un terzo in largo Cardinal Massaia ma senza successo. La sua tecnica era di avvicinare le cassiere mostrando loro un coltello e facendosi consegnare tutto il denaro presente nelle casse (300 euro nel primo caso, 265 nel secondo) e poi scappando a piedi.

L'uomo, un 35enne italiano residente in città, era stato immediatamente identificato grazie alle immagini delle telecamere del supermercato di San Salvario grazie ai suoi numerosi tatuaggi. Gli agenti del commissariato Barriera Nizza erano andati anche a casa della madre, che aveva dichiarato di non avere sue notizie da mesi.

La notte di lunedì 2 novembre 2020 gli agenti della polizia ferroviaria lo hanno riconosciuto a bordo di un treno proveniente dalla Campania che stava per arrivare alla stazione di Porta Nuova. Gli agenti del commissariato Barriera Nizza hanno atteso l’arrivo del convoglio e si sono accorti che lo stesso stava facendo la madre. "Mi ha contattato dopo il controllo dei poliziotti", ha provato a giustificarsi lei. Gli agenti non le hanno creduto e hanno perquisito la casa, trovandovi i capi d’abbigliamento utilizzati dal figlio per rapinare il supermercato. E quando lui è sceso dal treno è stato immediatamente arrestato per rapina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino: rapina un supermercato e un negozio, poi sparisce per 17 giorni. Arrestato alla stazione

TorinoToday è in caricamento