Cronaca

Aggredisce e rapina più di 50 donne nell'ultimo mese: arrestato

Un giovane italiano di 22 anni ha confessato, dopo l'arresto, ai carabinieri di avere aggredito decine e decine di donne sole all'ingresso dei supermercati e in molti altri luoghi. Le sue vittime spesso venivano anche picchiate con calci e pugni

Aggrediva donne sole per poi rapinarle. I carabinieri di Torino hanno arrestato un giovane italiano, 22 anni, che ha confessato di avere messo a segno almeno sette rapine al giorno nell'ultimo mese e mezzo. I militari dell'Arma sospettano che sia il responsabile di decine e decine di rapine a donne di Torino e della provincia. 

Il giovane aveva un modo di operare semplice e piuttosto lineare: aggrediva solamente donne che rimanevano sole in luoghi come cimiteri, vicino agli ospedali, davanti alle scuole, ai centri commerciali, uffici postali e parcheggi. La tecnica prevista per le aggressioni era piuttosto semplice: il giovane attendeva che le sue vittime scendessero dall'auto per poi prendere loro la borsa. 

Nel caso in cui le vittime provassero ad opporre resistenza il 22enne le colpiva con violenza a calci e pugni. Nelle ultime 48 ore il ragazzo ha confessato di avere commesso almeno 18 aggressioni. "Le rapine sono molte di più ma non le ricordo tutte. - ha raccontato ai carabinieri - Sentivo un impulso irrefrenabile a rapinare, non riuscivo a smettere. Vedevo una donna e non riuscivo a trattenermi. Grazie per avermi arrestato". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce e rapina più di 50 donne nell'ultimo mese: arrestato

TorinoToday è in caricamento