Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca San Paolo / Corso Racconigi

Mangiano, bevono e picchiano: arrestati i rapinatori dei ristoranti cinesi

A Borgo San Paolo. Hanno 31 e 34 anni, erano molto violenti. Sono stati traditi dalla loro Fiat Panda grigia

immagine di repertorio

Prima bevevano o mangiavano e poi rapinavano ristoratori, baristi e anche clienti.

Due italiani di 31 e 34 anni sono stati arrestati dai poliziotti del commissariato San Paolo in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip su richiesta della procura.

Gli episodi, alcuni dei quali particolarmente violenti, sono iniziati nell'ottobre dello scorso anno.

Le vittime erano quasi sempre esercenti di origine cinese.

Quando i due scappavano non mancavano di picchiare e minacciare coloro - colleghi o anche solo clienti - che cercavano di fermarli o comunque di soccorrere gli aggrediti.

A tradire i rapinatori seriali è stata l'auto, una Fiat Panda grigia con cui fuggivano dopo i colpi.

Gli episodi.

In un bar di via De Sanctis, dopo aver consumato una bevanda, i due avevano strappato la borsa a una donna presente nel bar ed erano poi fuggiti in auto.

In un altro locale di corso Racconigi dove, dopo aver bevuto, si erano impossessati della cassa malmenando la titolare.

Dopo aver cenato in ristorante cinese, nella stessa zona, i due si erano allontanati senza pagare; anche in questo caso il ristoratore era stato picchiato.

Oltre a questi, gli investigatori hanno trovato riscontri anche su altri casi tra i quali la tentata rapina a un automobilista, bloccato per strada con la sua auto e minacciato; in quel caso, però, la vittima non si era lasciata intimidire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangiano, bevono e picchiano: arrestati i rapinatori dei ristoranti cinesi

TorinoToday è in caricamento