Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Santa Rita / Via Boston

Rapinano una banca a Pescara: fermati a Torino dalla polizia

I due malviventi stavano per compiere un'altra rapina: gli agenti hanno sequestrato, a bordo del loro veicolo, materiale sospetto

Il materiale sequestrato

Malviventi in trasferta rintracciati a Torino. Due uomini italiani, di 31 e 36 anni,  residenti nel marchigiano, primo dei quali destinatario della misura di custodia cautelare in carcere per rapina in banca commessa a Pescara in concorso con l’altro, indagato come correo in quel procedimento, sono stati fermati dagli agenti dalle parti di via Boston a bordo di un'auto a noleggio.

Ai poliziotti non ci è voluto molto per capire che i due stavano per commettere un'altra rapina, stavolta proprio a Torino. A bordo del veicolo sono stati rinvenuti e sequestrati alcuni capi di abbigliamento sportivo, con ogni probabilità utilizzati nei prossimi colpi, come giubbotti, scarpe, cappellini, occhiali da sole, sciarpe e persino una maglietta del Pescara calcio.

Sono stati sequestrati, inoltre, attrezzi atto allo scasso e 2 stick di colla a presa rapida utilizzata per impedire il riconoscimento delle impronte digitali. Infine, nella struttura ricettiva ove erano alloggiati sono stati rinvenuti e sequestrati un orologio di marca Rolex contraffatto e la somma di denaro contante di circa 1000 euro.

Gli agenti hanno poi dato corso, nei confronti del più giovane dei due uomini, alla misura della custodia cautelare in carcere e hanno arrestato entrambi per false attestazioni sull’identità personale a pubblico ufficiale e possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. La rapina commessa dai due malviventi a Pescara, soltanto qualche settimana fa, aveva fruttato loro 18mila euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano una banca a Pescara: fermati a Torino dalla polizia

TorinoToday è in caricamento