Cronaca

Rapinatori uccisi dal gioielliere a Grinzane Cavour: tutti i colpi sono stati sparati fuori

Ancora indagini per stabilire le responsabilità

Uno dei due banditi uccisi nella rapina di Grinzane Cavour

I colpi di pistola sparati dal gioielliere Mario Roggero la sera del 28 aprile 2021 in via Garibaldi in frazione Gallo d'Alba a Grinzane Cavour, che hanno ucciso i due rapinatori Andrea Spinelli di Bra e Giuseppe Mazzarino di Torino, sono stati sparati tutti fuori dal negozio. Lo precisano la procura di Asti e i carabinieri della compagnia di Alba, che stanno eseguendo indagini sull'accaduto. Roggero, al momento, è indagato per omicidio colposo con eccesso di legittima difesa.

"In particolare - si legge in una nota -, allorché i rapinatori si davano fuga sulla pubblica via, il gioielliere con l’arma colpiva in successione il rapinatore rimasto ferito alla gamba destra (che sta meglio ed è in carcere, ndr) nonché Andrea Spinelli al fianco destro e Giuseppe Mazzarino alle spalle, ciascuno attinto al cuore da un proiettile che ne cagionava la morte". Una volta fatti tutti gli accertamenti di tipo balistico e medico-legali, "si provvederà alla sua conforme qualificazione giuridica ed alle conseguenti determinazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatori uccisi dal gioielliere a Grinzane Cavour: tutti i colpi sono stati sparati fuori

TorinoToday è in caricamento