rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Collegno

Rapine a farmacisti, veterinari e ristoratori: arrestati due 30enni

Un testimone ha riconosciuto un rapinatore da un grosso tatuaggio sul collo

Due 30enne in difficoltà economica si sono reinventati rapinatori seriali, ma hanno commesso una serie di errori che hanno permesso il loro riconoscimento. Dopo due colpi, in una farmacia di Collegno e in una tabaccheria di Cavour, i carabinieri li hanno identificati incrociando la descrizione delle vittime con le immagini delle telecamere di videosorveglianza.  

In manette sono finiti un albanese di 29 anni, già noto alle forze dell’ordine e rintracciato in un locale di Collegno, e un 32enne incensurato di Torino, riconosciuto da un testimone a bordo della sua Lancia Y grigia utilizzata per le rapine e soprattutto per il suo vistoso tatuaggio sul collo. L’italiano, messo alle strette dagli inquirenti, ha confessato la sua partecipazione a quattro rapine e ha ottenuto gli arresti domiciliari. Per l’albanese è stata invece disposta la custodia cautelare in carcere.  

Le indagini dei carabinieri sono ancora in corso per accertare le precise responsabilità dei due fermati che, armati di pistola, hanno terrorizzato diversi esercenti tra giugno a inizio agosto. Secondo i militari delle compagnie di Rivoli e Pinerolo, l’albanese sarebbe responsabile anche di una tentata rapina in un centro veterinario e potrebbe essere coinvolto anche nell’assalto compiuto il 12 giugno 2017 a Collegno ai danni del ristorante Roadhouse.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine a farmacisti, veterinari e ristoratori: arrestati due 30enni

TorinoToday è in caricamento