menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei due rapinatori in azione

Uno dei due rapinatori in azione

Rapinatori mascherati e armati, arrestati dopo diversi colpi nelle banche

Dalla filiale del Credito Cooperativo di Benevagienna a Rivoli fuggirono con oltre 100mila euro

Un italiano di 44 anni e un marocchino di 34 anni sono stati arrestati dal personale della Sezione antirapina della Squadra Mobile. Entrambi sono responsabili, in concorso tra loro, di vari reati tra cui furti, ricettazione, di due tentativi di rapina a mano armata nei confronti di banche cittadine, di una rapina consumata, aggravata dall’uso delle armi, in danno di un istituto bancario per un valore di euro 3.000, mentre solo l’italiano (insieme ad uno sconosciuto) di due tentativi di rapina a mano armata nei confronti di istituti bancari e di una rapina a mano armata consumata il 27 aprile ai danni del Credito Cooperativo di Benevagienna in Rivoli del valore di oltre 104.000 euro.

Quella mattina l’italiano, insieme ad complice in fase di identificazione, ha tentato di rapinare ben 2 istituti di credito: la banca popolare di Milano in corso Regina Margherita e la banca Sella in corso Francia. Non paghi, i due hanno continuato lungo la strada per approdare, intorno alle 12.15, nella banca del Credito Cooperativo di Benevagienna in via Savarino, 1 a Rivoli dalla quale sono riusciti a portare via il consistente bottino superiore a 100 mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tecnica utilizzata per le rapine

I due rapinatori erano soliti recarsi presso gli istituti bancari a bordo di auto rubate poco prima, si facevano aprire dagli impiegati per poi minacciare i presenti con delle pistole al fine di farsi consegnare il denaro detenuto presso gli sportelli riuscendo, come accaduto a Rivoli a farsi aprire anche la cassaforte. I due hanno agito sempre travisati con delle maschere in lattice per non essere identificati.

I precedenti dei rapinatori

I due, pluripregiudicati, erano già nel mirino degli agenti. L’italiano era stato arrestato l’8 giugno in flagranza di reato da personale del Commissariato San Paolo per la tentata rapina in danno dell’Istituto di Credito “Credit Agricole” a Torino in corso Francia 312 e il marocchino sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per il medesimo reato, da parte di personale della Squadra Mobile che stava già seguendo il caso.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento