menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In trasferta da Torino, ruba l'auto a uno studente poi rapina una banca

42enne arrestato a Gorgonzola

Durante la notte ha puntato una pistola contro uno studente di ventitré anni per rapinarlo dell'auto. In mattinata, di buonora, con quella stessa auto è arrivato fuori dalla banca per mettere a segno il colpo. Ma poco dopo, proprio quando era pronto a fuggire con il bottino, a rovinare i suoi piani sono arrivati i carabinieri. 

Un uomo di 42 anni - un italiano disoccupato di Torino, residente a Chivasso - è stato arrestato martedì mattina con le accuse di rapina e di porto illegale di armi. Le manette per lui sono scattate alle 9.30, quando i militari lo hanno fermato subito dopo un blitz armato nella banca credito cooperativo di Milano in via Serbelloni a Gorgonzola. Ad allertare i carabinieri, che si sono trovati a passare nel posto giusto al momento giusto, è stata una cliente che era proprio all'interno dell'istituto quando il 42enne è entrato e ha puntato un coltello - con una lama di dieci centimetri - contro un cassiere per farsi consegnare 2mila e 500 euro in contanti. 

La donna, che era riuscita ad allontanarsi senza farsi vedere dal rapinatore, ha fatto avvicinare i militari, che a quel punto sono entrati in banca e lo hanno bloccato. Fuori dalla Bcc i carabinieri hanno trovato l'auto usata dall'uomo, una Alfa 147 che lui stesso aveva rapinato poche ore prima a uno studente - minacciato con una pistola - in via Zanoia. 

L'arma - una Smith & Wesson calibro 38 con matricola abrasa e con tre proiettili nel tamburo - è stata ritrovata sui sedili della macchina. Gli investigatori stanno ora cercando di capire se sia stata usata in altri colpi. 

   
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento