Cronaca Via Martiri della Libertà

Le strappano l'Iphone e la gettano a terra, ma dopo sette mesi riconosce uno degli autori

La ragazza si trovava alla fermata del bus a Moncalieri. Il rapinatore, un minorenne, è finito agli arresti domiciliari

immagine di repertorio

Lo scorso 10 aprile fu aggredita e rapinata del telefono cellulare, un Iphone 6, da due rom mentre si trovava alla fermata del bus in piazza Martiri della Libertà a Moncalieri.

Dopo sette mesi la giovane, un'italiana di 28 anni, ha riconosciuto uno degli autori del gesto, che erano scappati subito dopo averle strappato il costoso apparecchio dalle mani e averla scaraventata a terra.

Il ragazzo, un 17enne residente per qualche tempo nel campo di strada Brandina e poi andato a vivere in un appartamento con la famiglia in via Santa Croce, è stato arrestato dai carabinieri su ordine di custodia cautelare spiccato dall'ufficio gip del tribunale di Torino e messo ai domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le strappano l'Iphone e la gettano a terra, ma dopo sette mesi riconosce uno degli autori

TorinoToday è in caricamento