Rapina un ragazzo del cellulare, ma il fratello lo fa rintracciare grazie a un'app: arrestato

Aveva un altro telefono rubato

immagine di repertorio

I carabinieri di Settimo Torinese hanno arrestato un marocchino di 18 anni residente a Torino ritenuto responsabile di aver rubato il cellulare a uno studente italiano di 15 anni.

A metà maggio 2019 ha fermato in corso Agnelli a Settimo un ragazzo di 15 anni e gli ha rubato il cellulare e dieci euro. "Noi non ci siamo mai visti", gli ha detto di andare via. La vittima non lo ha ascoltato: è andata a casa e ha parlato con i genitori.

Mentre questi avvisavano i carabinieri, il fratello ha rintracciato il telefono rubato in Strada Settimo mediante un'app. Un'ulteriore localizzazione eseguita con i carabinieri lo ha collocato all'altezza del civico 154.

Il giovane rapinatore era seduto su un bus della linea 49, che è stata fermata, e in tasca i carabinieri gli hanno trovato il telefono del 15enne e un altro telefonino rubato a Torino lo scorso 13 aprile.

È stato portato in carcere e si sospetta sia responsabile di altri episodi analoghi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento