menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Rapina in villa, madre e figlio malmenati dai banditi

Messi in fuga dal nipote

Rapina in villa con madre e figlio picchiati dai ladri la sera di sabato 23 dicembre 2017 a Bollengo.

Due malviventi a volto coperto ma chiaramente italiani (forse si trattava di sinti) hanno fatto irruzione nell'abitazione della famiglia in via Bredda  intorno alle 20 e hanno minacciato prima la madre di 78 anni, che è stata strattonata, e poi il figlio di 52 anni, entrambi italiani anche loro. Quest'ultimo è stato colpito in testa con una torcia elettrica e ferito con un cacciavite. "Se non ci dite dove tenete nascosti i soldi vi ammazziamo tutti", hanno intimato loro i rapinatori.

Proprio in quel momento, però, nella villa è entrato il nipote dell'uomo, un 20enne, che ha capito che cosa stesse succedendo ed è fuggito per dare l'allarme. I due lestofanti lo hanno dapprima inseguito ma poi hanno rinunciato al colpo, rompendo anche un vaso per evitare di essere seguiti a loro volta.

Sull'episodio sono in corso le indagini dei carabinieri, chiamati dalle vittime dopo l'accaduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento