rotate-mobile
Cronaca San Salvario / Via Ormea, 8

Rapinatore ucciso in via Ormea, gioielliere nel registro degli indagati

Interrogatorio slittato a domani perchè il gioielliere è ancora sotto choc. Il pm Sanini lo ha iscritto nel registro degli indagati. L'ipotesi è reato di omicidio colposo con eccesso di legittima difesa

Il gioielliere, che ieri ha ucciso con un colpo d'arma da fuoco l'uomo aveva tentato di rapinare il suo negozio, è stato iscritto nel registro degli indagati dal pm di Torino Marco Sanini. L'ipotesi è quella di reato di omicidio colposo con eccesso di legittima difesa. Lo stesso pm ha deciso di rinviare a domani l'interrogatorio del gioielliere, in un primo momento previsto per oggi, a causa dello stato di choc dell'uomo. Nel pomeriggio, il pm Sanini sentirà invece il complice di Procopio, che è stato arrestato. Dalle indagini è emerso che Procopio aveva effettuato un sopralluogo all'interno della gioielleria già ieri mattina.

Il titolare della gioielleria sosterrà dunque l'interrogatorio da parte del procuratore. Da ieri comunque l'uomo sostiene di avere sparato il colpo d'arma da fuoco, che ha reciso l'arteria omerale della vittima, perché si sentiva in immediato pericolo di vita, avendo visto entrare i due nel suo negozi con armi in mano, di cui non sapeva ovviamente che fossero finte.

(ANSA)


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore ucciso in via Ormea, gioielliere nel registro degli indagati

TorinoToday è in caricamento