Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca San Mauro Torinese / Via Lunga

San Mauro, sventata rapina in villa: i ladri fuggono in taxi

Nella villa presa di mira dai quattro ladri professionisti, abita una libera professionista con un figlio minorenne. Sgominata dai carabinieri di Chivasso la banda specializzata in furti di appartamenti

Hanno manomesso le telecamere di sorveglianza di una villa e poi hanno forzato il cancello in previsione di una successiva “visita notturna”, ma i carabinieri sono intervenuti e li hanno arrestati.  Sgominata dai carabinieri di Chivasso la banda specializzata in furti di appartamenti. Sono stati fermati tre ladri, tra loro una donna, sorpresi subito dopo aver manomesso la telecamera di sorveglianza e forzato il cancello di una casa. I malviventi stavano preparando l’ennesimo furto in casa, ma la banda è stata notata da alcuni vicini di casa che hanno chiamato i carabinieri. P.G., 29 anni, di Torino con precedenti penali, R.T., 46 anni, di Cavour (To), nullafacente,  attualmente sottoposta misura sorveglianza speciale con obbligo dimora, sono stati arrestati, un terzo complice è stato denunciato a piede libero. E' in fuga il quarto componente della banda. E' stata ecuperata molta refurtiva e sequestrata un’Audi RS 4 sw grigio scura utilizzata dai ladri.

Questi i fatti. Ieri alle 15, in via Lunga a San Mauro T.se è avvenuto il sopralluogo e la prima mossa banda. Quattro persone sono arrivate a bordo di una macchina scura e due di loro sono scese per manomettere la telecamera di videosorveglianza installata davanti ad una villa scelta per il furto e subito dopo hanno forzato il cancello carraio da cui accedere. Dopo aver guardato all’interno della casa, i due ladri e gli altri complici rimasti in auto sono andati via. L’auto è ritornata un’altra volta e poi un’altra ancora.

Il sopralluogo della banda è stato notato da alcune persone che hanno chiamato i carabinieri. Una pattuglia della Stazione di San Mauro è arrivata in pochi minuti ed è incominciato l’inseguimento. Si è alzato in volo anche l’elicottero del Nucleo carabinieri di Volpiano che ha individuato l’autovettura nelle campagne vicine. Dopo una breve fuga, i quattro ladri hanno abbandonato l’auto. Due di loro sono stati fermati subito dopo dai carabinieri e portati in caserma. Gli altri due complici hanno fatto perdere le loro tracce dopo essersi addentrati in un bosco. Un carabiniere è rimasto leggermente ferito durante la fase dell’arresto.

L’auto è risultata rubata e all’interno i carabinieri hanno trovato oro, oggetti vari e un computer sicuramente relativi ad altri cinque o sei furti. Nel frattempo un contadino delle campagne vicino a Chieri ha chiamato il 112 per segnalare di aver medicato due persone, che a loro dire, erano rimasti ferite dopo un incidente in moto. I due, subito dopo, erano andati  via in  taxi.. I carabinieri sono riusciti a rintracciare il tassista che ha fornito una descrizione dei due uomini, ma solo uno è stato identificato e denunciato dai carabinieri. Si tratta di A.C. di 31 anni senza fissa dimora con precedenti di polizia.


Nella villa presa di mira dai quattro ladri professionisti, abita una libera professionista con un figlio minorenne. Contattata dai carabinieri, la signora ha detto di non essersi accorta di nulla. Ha ringraziato l’Arma e i vicini di casa che hanno chiamato il 112. "La collaborazione tra noi cittadini e  vicini di casa e la fiducia nelle Istituzioni, sono indispensabili per evitare furti e aggressioni in casa", ha detto la donna ai carabinieri. I carabinieri stanno effettuando accertamenti allo scopo di capire se il modus operandi della banda individuata sia compatibile con gli altri furti avvenuti in quella zona e nel resto della provincia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Mauro, sventata rapina in villa: i ladri fuggono in taxi

TorinoToday è in caricamento