Schiaffeggiati e rapinati riescono a chiamare una pattuglia: tre malviventi arrestati

Refurtiva restituita

immagine di repertorio

Due ragazzi di 16 anni sono stati minacciati, schiaffeggiati e rapinati la sera di lunedì 3 agosto 2020 in piazzale Fusi. I malviventi, tre marocchini circa dieci anni più anziani di loro, hanno strappato loro una power-bank per cellulare e un portafogli contenente poche decine di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ragazzi rapinati sono riusciti ad avvisare il 112 dando le indicazioni del gruppo che li aveva aggrediti e poco distante una volante della polizia li ha individuati arrestandoli, con la refurtiva ancora addosso. Questa, alla fine, è stata restituita ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Luigi, l'uomo che da Torino andò in Brasile, diventando il maggior produttore mondiale di panettoni

  • Coronavirus, il conduttore torinese a Verissimo: "Un medico mi disse che era solo un'influenza"

  • A 11 anni si allontana per non sentire litigare i genitori, dopo 10 km chiede aiuto a una guardia giurata

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • “Potresti essere più gentile?”: dopo la richiesta lo picchiano alla fermata dell’autobus

  • Offerte di lavoro del gruppo Iren: le posizioni aperte a Torino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento