menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La maschera utilizzata dal bandito

La maschera utilizzata dal bandito

Tentata rapina a mano armata in banca, fermati due malviventi di 43 e 24 anni

I due hanno preso di mira la filiale di corso Francia di Crédit Agricole

Due rapinatori hanno tentato il colpo alla filiale della banca Crédit Agricole di corso Francia a Torino. Uno, il più giovane, è rimasto fuori e l’altro è entrato indossando una maschera di gomma e armato di pistola.

Il malvivente armato ha fatto nell’interno dell’istituto di credito, ha intimato a dipendenti e clienti di spostarsi in una stanza poi si è accorto dell’arrivo degli agenti e si è nascosto in un’altra stanza di cui aveva scardinato i cardini della porta. Qui lo hanno trovato i poliziotti che gli hanno intimato di adagiare a terra l’arma e di scostarla con i piedi.

Successivamente gli operatori hanno potuto costatare che l'arma utilizzata era una pistola in plastica priva di tappo rosso e che il rapinatore era un italiano di 43 anni. Gli agenti lo hanno arrestato per il reato di tentata rapina aggravata e denunciato per il furto dell’autovettura utilizzata per il colpo (era stata rubata in piazza Statuto qualche giorno prima).

Grazie alla segnalazione di un passante, che aveva notato due persone con il volto travisato sostare davanti alla banca, è stato possibile sventare il colpo e acciuffare anche il complice, il palo, che si era allontanato a piedi lasciando la Fiat 500 rubata parcheggiata all’esterno della filiale.

Nell’auto i poliziotti hanno rinvenuto un’altra arma in plastica tipo revolver, sempre priva di tappo rosso e diverso nastro da imballaggio. Il complice, un marocchino di 24 anni, grazie alle diverse descrizioni, è stato rintracciato dagli uomini della Squadra Mobile poco dopo in via Capriolo. A carico dello straniero gli agenti hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto per tentata rapina aggravata in concorso. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento