Cronaca Lucento / Corso Toscana 135

Rapina con ostaggi alla Banca Sanpaolo di corso Toscana: due arresti

Due rapinatori si erano appostati nella notte in un intercapedine che divide il muro della banca dal terreno. Poi la lunga attesa, le minacce a una cassiera, la fuga. Arrestati dalla Polizia

Per tutta la giornata, appostati, hanno atteso un portavalori per svuotare il caveau di un banca, a Torino. Poi hanno tenuto in ostaggio una cassiera e vari impiegati della filiale. Un passante ha notato la scena e avvertito la polizia. Hanno tentato di fuggire ma sono stati bloccati e arrestati.

Sono scattate le manette per Bruno C., di38 anni, e Damiano M., di 20 anni, di Catania. Secondo la ricostruzione della Polizia, di notte sono entrati nell'intercapedine che divide dal terreno il muro esterno della filiale di corso Toscana della Banca San Paolo di Torino. Poi hanno forato la parete e sono arrivati in un locale davanti al caveau dove hanno atteso, invano, per ore, un portavalori.


Quando è arrivata una cassiera, l'hanno minacciata con un taglierino e una pistola (poi risultata giocattolo) e hanno sequestrato sia lei, sia i suoi colleghi. Soltanto per caso, un passante, ha visti i due rapinatori con il viso coperto da passamontagna e ha chiamato la Polizia. La fuga a ritroso, attraverso lo stesso tortuoso percorso dell'andata, non è durata molto: sono stati individuati e arrestati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina con ostaggi alla Banca Sanpaolo di corso Toscana: due arresti

TorinoToday è in caricamento