Coppia di amici minacciata con un coltello e rapinata del cellulare, ma i criminali vengono subito acciuffati

Una pattuglia è passata subito dopo

immagine di repertorio

Una coppia di rapinatori, entrambi italiani sui 25 anni, è stata arrestata il pomeriggio di lunedì 3 agosto 2020 dopo che, armati di coltello, hanno costretto un minorenne a consegnare loro il telefonino in piazza Vittorio Veneto angolo via Plana.

La vittima era insieme a un amico (stavano guardando insieme un video sul cellulare) e in loro aiuto è intervenuto anche un altro ragazzo, nigeriano, ma non è riuscito a fermare i due malviventi, che non gli hanno risparmiato insulti razzisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia, poco dopo è passata una volante della polizia e i tre hanno descritto i rapinatori, che sono stati bloccati e arrestati poco dopo. Il cellulare è stato restituito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Cammina sulle auto parcheggiate, poi si lancia su una e le sfonda il parabrezza: arrestato

  • La denuncia: "Aggredito dal vigilante del supermercato perché mi sono abbassato la mascherina"

  • Moto cade in tangenziale: centauro grave in ospedale

  • Offerte di lavoro del gruppo Iren: le posizioni aperte a Torino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento