Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Rapinano un benzinaio per pagarsi la serata ai Murazzi, arrestati

Due giovani di 27 e 29 anni, incensurati e residenti a Pomaretto, hanno rapinato un benzinaio a Piscina per comprare hashish ed ecstasy. Arrestati grazie alle telecamere di sorveglianza

I soldi non bastano per una serata di divertimento, e loro decidono di procurarseli con una rapina. Due giovani di 27 e 29 anni, entrambi incensurati e residenti a Pomaretto (Torino), hanno fatto una rapina a un distributore di benzina.

Riconosciuti dai carabinieri, grazie ai filmati dell'impianto di sorveglianza della stazione di servizio, sono stati arrestati. Impossibile però recuperare i soldi rubati: avevano speso tutto per comperare hashish ed ecstasy.

Sabato sera i due decidono di andare ai Murazzi, ma si rendono conto di non avere denaro a sufficienza per acquistare gli stupefacenti. Così si fermati in una stazione di servizio a Piscina (Torino), sull'autostrada Torino-Pinerolo. Hanno preso a calci e pugni il gestore e gli hanno portato via il portafogli con 800 euro.


I carabinieri della compagnia di Pinerolo li hanno agevolmente identificati grazie ai filmati, nonostante i due avvessero cercato di nascondere parzialmente la targa della loro automobile. Li hanno arrestati la notte stessa. I giovani, che lavorano come muratori e hanno uno stipendio regolare, hanno subito confessato. Per il benzinaio ferite ed escoriazioni, prognosi di tre giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano un benzinaio per pagarsi la serata ai Murazzi, arrestati

TorinoToday è in caricamento