menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinano una banca e speronano i carabinieri, fermati da un camionista

Prima hanno portato via 5mila euro dalla banca Sella di Rivoli poi si sono dati alla fuga a tutta velocità. A fermarli un camionista che si è frapposto tra loro e i carabinieri

Prima hanno rapinato una filiale della banca Sella a Rivoli poi hanno tentato la fuga speronando una pattuglia dei carabinieri. La folle corsa di due rapinatori italiani è terminata ieri mattina nei pressi di Carmagnola. I carabinieri della compagnia di Moncalieri hanno così arrestato Antonio B., 48enne di Torino, e Michele F., 59enne di Nichelino, entrambi pregiudicati. I due uomini alle ore 9.50 di ieri si sono presentati con una Fiat Punto davanti ad una banca in corso Francia 201/B. Mentre uno si è posizionato fuori dall’istituto a fare da paolo l’altro è entrato nella banca coprendosi il volto con una calza da donna.

Il brigante ha minacciato i dipendenti con un coltello intascando l’intero incasso, quasi 5mila euro. Poi la fuga con l’auto guidata dal complice. Ma dalla banca non ci stanno. Il dispositivo anti rapina fa uscire allo scoperto le pattuglie dell’Arma che cominciano la caccia ai fuggitivi. L’auto dei rapinatori veniva intercettata a Carmagnola, nei pressi dell’autostrada, da una pattuglia che si mette subito all’inseguimento dei due fuggitivi. I due rapinatori, inseguiti sempre dai militari a grandissima velocità, tentano varie volte di speronare una pattuglia del nucleo radiomobile, fortunatamente senza alcuna conseguenza per le forze dell’ordine.

La corsa dei ladri è finita a Moncalieri in Corso Savona all’altezza del 45 parallelo. Tutto grazie anche ad un camion di grosse dimensioni che è riuscito ad ostruire la strada impedendo il sorpasso. Una volta bloccati i due uomini hanno riconsegnato la refurtiva. Insieme al bottino i carabinieri hanno ritrovato il coltello e posto sotto sequestro l’auto.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento