Bandito armato di pistola fa una rapina in banca, poi scappa a piedi

Forse aveva un complice

La filiale della banca Intesa San Paolo di piazza Martiri della Libertà a Castellamonte

Mascherina chirurgica, cappellino con visiera e pistola: così un rapinatore ha colpito nella mattinata di oggi, venerdì 22 maggio 2020, nella filiale della banca Intesa San Paolo di piazza Martiri della Libertà a Castellamonte, proprio di fronte al municipio del paese della ceramica.

L'uomo si è fatto consegnare 5mila euro in contanti dai cassieri e poi è scappato a piedi, forse per raggiungere un complice che lo attendeva in auto poco lontano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione cittadina e del nucleo radiomobile della compagnia di Ivrea, che hanno acquisito i filmati delle telecamere della banca e della zona per procedere con le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Blocchi auto per 37 comuni dal 1 ottobre 2020: varato il regolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento