Rapinatori sfondano il muro della banca e portano via 50mila euro

Hanno sfondato il muro della banca ed al suo interno hanno aspettato l'arrivo dei dipendenti. Quando questi sono giunti a lavoro sono stati minacciati e costretti ad aprire la cassaforte. I banditi sono riusciti a fuggire

Una vera e propria rapina da film, degna di essere ripresa da uno di quei lungometraggi che impazzano nelle sale di Hollywood.

L'episodio a dir poco incredibile si è verificato nella mattinata di giovedì a La Loggia, nella prima cintura torinese, ai danni del Credito Piemontese di via Bistolfi. Approfittando della palazzina adiacente la banca, disabitata da tempo, i rapinatori, durante la notte, hanno fatto breccia nel muro divisorio, sono entrati ed hanno aspettato, quatti quatti, l'arrivo dei dipendenti. Quando questi sono sopraggiunti sul luogo di lavoro, intorno alle 8.20, si sono trovati dinanzi a due rapinatori a volto coperto, armati di taglierini affilatissimi.

Dopo aver minacciato il personale ed averlo legato con del nastro adesivo, i banditi hanno costretto la direttrice della banca a aprire la cassaforte: dopo 40 minuti di attesa si sono impossessati di 50mila euro e sono fuggiti senza lasciare la minima traccia.

A condurre le indagini i carabinieri di Vinovo ed il nucleo operativo di Moncalieri: al loro vaglio i filmati delle telecamere di videosorveglianza che potranno fornire ulteriori dettagli sull'identità dei rapinatori.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

Torna su
TorinoToday è in caricamento