Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Sei tonnellate di rame nel magazzino, denunciato per ricettazione un 58enne

La scoperta e il maxi sequestro fatto dalla Polizia riguarda un'azienda di Settimo Torinese. Il titolare, un italiano, ha ammesso di aver acquistato il carico dai nomadi dei campi di Torino

SETTIMO TORINESE - I furti di rame sono sempre più frequenti sia a Torino sia in provincia. Proprio facendo alcuni controlli al riguardo la Polizia ha scoperto un magazzino di un'azienda con all'interno oltre sei tonnellate di "oro rosso" rubato. Il titolare dell'azienda interessata è un italiano di 58 anni. L'uomo, denunciato per ricettazione, ha ammesso di aver acquistato il carico dai nomadi dei campi del capoluogo piemontese. Gli agenti di Polizia stanno accertando da dove provenisse il prezioso metallo, pagato 3.500 euro e rivenduto a 20.000.

Dopo la scoperta del maxi-carico, un gruppo interforze composto da poliziotti del commissariato Barriera di Milano, polizia stradale, polizia ferroviaria, polizia municipale e corpo forestale ha effettuato un sopralluogo nel campo nomadi di Lungo Stura Lazio. Sono state identificate 100 persone, delle quali 25 sono state condotte in questura per identificazione. Tre persone sono state denunciate dal corpo forestale per smaltimento illecito di rifiuti in quanto sono state colte mentre bruciavano coperchi di recipienti di vernice in luogo della legna da ardere. Non è stato trovato ulteriore rame.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei tonnellate di rame nel magazzino, denunciato per ricettazione un 58enne

TorinoToday è in caricamento