Cronaca Rebaudengo / Via Pertengo

Raid in via Pertengo, tagliate le gomme ai mezzi della croce Giallo-Azzurra

Terzo atto vandalico ai danni della sezione del quartiere Rebaudengo. Oltre a svuotare le macchinette i ladri avrebbero anche squarciato i pneumatici dei mezzi

Presi di mira da ignoti. Tra furti e atti vandalici sarebbero già tre i raid subiti dalla Cro­ce Giallo-Azzurra di via Pertengo. E nell’ultimo blitz i delinquenti hanno persino squar­ciato le gomme dei mezzi di servizio mandando nei guai i volontari. Senza ombra di dubbio un brutto gesto. Un tiro mancino a cui nessuno in zona sa dare una spiega­zione razionale. Questo alme­no è il pensiero delle persone che lavorano all’interno della sezione del quar­tiere Rebaudengo. Tutti gli episodi sono stati denunciati al commissaria­to di polizia di via Botticel­li, all’interno di un lungo dossier che comprende an­che il furto delle monete delle macchinette del caffè e i danni ai locali utilizzati ogni giorno dalle associa­zioni.

Stando al racconto degli interessati, i ladri sa­rebbero passati da una fi­nestra, distante pochi me­tri da una piccola rete di protezione. Usando i gra­dini che danno accesso all’entrata secondaria co­me trampolino di lancio. “Abbiamo persino trovato una pala per terra - raccon­ta stupefatta una delle vo­lontarie della sezione -. Probabilmente utilizzata per forzare le nostre mac­chinette. Almeno questa è la nostra impressione. Da quanto ne sappiamo, inol­tre, questi balordi entrano ed escono in totale tran­quillità tagliando la rete che divide i nostri spazi da quelli degli ex edifici sani­tari di via Borgo Ticino".

Vecchi locali chiusi da an­ni e bonificati di recente dopo gli appelli dei resi­denti del quartiere. “Non sappiamo come fare a di­fenderci e temiamo che questo via vai continui” lamentano altri soci. Nell’attesa che le indagini delle forze dell’ordine fac­ciano il loro corso, la Croce Giallo-Azzurra ha provve­duto ad effettuare il cam­bio dei pneumatici. Tutto, insomma, riprenderà il suo corso. “Que­ste persone effettuano un importante servizio di aiu­to verso il prossimo - rinca­ra Bernardo Moscariello, il presidente della consulta di quartiere “Rebaudengo Basse di Stura” -. Qualcu­no li ha presi di mira e non sappiamo proprio il per­ché ma ci auguriamo che venga fatta chiarezza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid in via Pertengo, tagliate le gomme ai mezzi della croce Giallo-Azzurra

TorinoToday è in caricamento