Cronaca Barriera di Milano / Via Aosta

Raid in via Aosta, sfasciate tutte le finestre di un supermarket a colpi di mazza

L'episodio la notte scorsa in via Aosta. Ignoti hanno vergato i muri di un esercizio con una scritta e poi devastato porte e finestre. Sul caso indagano i carabinieri

Hanno sfasciato i vetri delle porte e delle finestre di un supermarket a colpi di mazza. E tutto, forse, solo per vendetta. Ennesimo atto vandalico nel quartiere borgo Aurora. Ennesima delinquenza ai danni di un negozio di via Aosta angolo via Lodi. Nella notte tra domenica e lunedì ignoti hanno compiuto un vero e proprio raid punitivo prendendo a martellate tutti i finestroni e lasciando una scritta sul muro che ad una prima occhiata sembra proprio una minaccia.

“Se Jo alza le mani noi alziamo le mazze” con queste parole, scritte con un pennarello rosso, i balordi hanno vergato il muro. Molti i sospetti. “Questa gente non voleva, rubare, solo far danni” racconta una donna, residente nella via. Un episodio sospetto in quanto avvenuto poche ore dopo il presunto litigio tra una guardia e alcuni cittadini italiani che giorni prima avevano cercato di fare la spesa senza pagare.

“Abbiamo assistito alla scena e visto chiaramente dei ragazzi minacciare una delle guardie - ha raccontato un altro cittadino -. Ignoriamo i motivi ma hanno fatto la spesa e poi hanno provato ad uscire senza pagare. E uno di loro ha minacciato tutti, ha detto che sarebbero tornati per vendicarsi”. Sulla scritta e sul raid stanno indagando da qualche ora anche i carabinieri, intervenuti per gli accertamenti di rito.

Ma gli atti di vandalismo nella borgata sono stati condannati anche dai residenti del quartiere. “In Aurora non ci facciamo mancare proprio nulla” accusa un anziano facendo il solito elenco dei problemi: case occupate, spacciatori, scippatori, ubriaconi in strada, dormitori a cielo aperto, degrado e sporcizia. “Chi amministra la Città e la Circoscrizione 7 si disinteressa di noi” rincara Alessandro da via Aosta.

A chiedere “tolleranza zero” anche il capogruppo di FdI della circoscrizione Sette Patrizia Alessi. “Siamo sempre alle solite – accusa Alessi -. Questa situazione rischia di esplodere da un momento all’altro, noi non staremo con le mani in mano e presto organizzeremo una controffensiva”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid in via Aosta, sfasciate tutte le finestre di un supermarket a colpi di mazza

TorinoToday è in caricamento