Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Aurora / Corso Brescia

Vendetta anarchica in Aurora, devastate quattro banche nella notte

Ignoti hanno compiuto un raid punitivo su quattro filiali del quartiere. L'episodio appena 24 ore dopo il blitz della Digos nell'ex asilo occupato di via Alessandria

I muri del quartiere Aurora imbrattati in poche ore martedì durante la nottata di tensione Corso Novara e corso Brescia. Per i residenti e i commercianti il risveglio non è certo stato dei migliori. Ignoti appartenenti con tutta probabilità all’area anarchica hanno scelto una delle zone più critiche della città per lanciare nuovi messaggi di odio e inviti alla rivolta contro le forze dell'ordine, le banche e tutti coloro che non si oppongono agli sfratti. Una decina le scritte apparse su quattro banche, completamente devastate a suon di colpi di mazza e di vernice rossa.

Tante le scritte. Si va dalle contestazioni contro gli sfratti – queste le più diffuse -  alle minacce verso le filiali bancarie. E oggi non si poteva nemmeno prelevare da alcuni sportelli a causa dei pesanti danni inflitti dagli anarchici. Un tour di messaggi deliranti figlio del blitz della Digos e delle forze dell’ordine avvenuto lunedì nell’ex asilo occupato di via Alessandria.

Un gesto che ha scatenato l'ira di Maurizio Marrone e Patrizia Alessi, Capigruppo di Fratelli d'Italia in Comune di Torino e Circoscrizione 7. “Quattro filiali devastate, un ufficio postale con scritte e bancomat fuori uso, muri selvaggiamente imbrattati compresi quelli della scuola Parini. Ecco a cosa abbiamo assistito” accusano Marrone e Alessi. “Cosa deve ancora patire Borgo Aurora prima che qualche Istituzione intervenga? – si chiedono i due consiglieri -. Chiederemo un incontro al Prefetto, soprattutto a fronte del silenzioso disinteresse dell'amministrazione comunale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendetta anarchica in Aurora, devastate quattro banche nella notte

TorinoToday è in caricamento