Fuori pericolo il quindicenne ferito in una palestra con un bastone

Per i genitori non si tratta di un atto di bullismo, infatti sono ben lontani dallo sporgere denuncia. La prognosi rimane riservata, ma il decorso post-operatorio sta procedendo come previsto

E' fuori pericolo di vita il ragazzino quindicenne rimasto gravemente lesionato, un paio di giorni fa, in seguito ad uno scherzo finito male in una palestra di Cantalupa, nel Torinese.

I medici dell'ospedale "Agnelli" di Pinerolo non hanno ancora sciolto la prognosi, ma il decorso post operatorio sta andando come previsto. Il ragazzino ha, infatti, subito una lacerazione al retto e parte dell'intestino dopo che un suo amico, per gioco, aveva cercato di sodomizzarlo durante un esercizio di squat. La vittima, flettendo le ginocchia, era rimasta ferita da un attrezzo in legno, molto simile ad un bastone.

Una vicenda che, a sentire le due parti - genitori della vittima e dell'amico - non è per nulla equiparabile ad un atto di bullismo come è avvenuto a Napoli, pochi giorni fa, dove un ragazzino è stato sodomizzato con una pistola ad aria compressa. I genitori del quindicenne, infatti, non intendono sporgere denuncia.

Sconcertato il paese di Cantalupa, dove, il gesto è stato duramente criticato sia dal sindaco che da buona parte della cittadinanza, anche se tutti concordano nell'affermare che il gesto è ben lontano da un atto di bullismo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scossa serale di terremoto: avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Incendio in una carrozzeria, dipendente ustionato: è grave

  • Scontro auto-tram all'incrocio: la macchina finisce in mezzo ai binari

Torna su
TorinoToday è in caricamento