Cronaca

Ha in casa sette maxi-petardi molto pericolosi: nei guai un ragazzino di Nole

Lui e altri denunciati per droga

L'ordigno fatto esplodere l'1 gennaio in via I Maggio a Nole

Lo scorso 1 gennaio 2021 erano servite anche le squadre di artificieri dei carabinieri per fare saltare in aria un grosso petardo abbandonato in via I Maggio a Nole, che avrebbe potuto fare molto male se fosse esploso vicino a una persona.

Le indagini successive all'episodio hanno fatto finire nei guai nove ragazzi, italiani e albanesi, di cui sette minorenni, e in particolare un 16enne a casa del quale sono stati trovati sette ordigni rudimentali (in ognuno erano contenuti 50 grammi di polvere pirica) molto simili a quello fatto deflagrare quel giorno. Sono in corso ulteriori indagini per stabilire da dove provenga il materiale vietato e chi sia stato ad assemblarlo.

Durante i controlli i militari hanno sequestrato diversi grammi di hashish e 780 euro in contanti, ritenuti guadagni dello spaccio. Per questa ragione tutti e nove sono stati denunciati per spaccio di droga. Il 16enne deve anche rispondere di possesso di materiale esplosivo non autorizzato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha in casa sette maxi-petardi molto pericolosi: nei guai un ragazzino di Nole

TorinoToday è in caricamento