Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Chivasso

"Costretta ad assistere ai rapporti sessuali della mamma": donna e suo amante a processo

Per lui anche accusa di palpeggiamenti

Un 57enne italiano residente a Chivasso è a processo per avere costretto la figlia della sua amante, una bambina di 12 anni, ad assistere a rapporti sessuali. Sul banco degli imputati anche la donna, una prostituta brasiliana di 35 anni. Per entrambi l'accusa è di violenza sessuale su minorenne. Per l'uomo c'è (integrata nel reato) anche quella di avere palpeggiato la giovane. Gli episodi sarebbero avvenuti tra fine 2017 e inizio 2018 tra Chivasso, San Mauro Torinese e Volpiano.

I due, difesi rispettivamente dagli avvocati Pio Coda e Stefano Bonaudo, sono comparsi in tribunale a Ivrea nella mattina di lunedì 14 gennaio 2019 davanti al giudice per l'udienza preliminare Stefania Cugge, che ha disposto una perizia sulla capacità di testimoniare e sull'attendibilità della ragazzina. Le difese di entrambi gli imputati, infatti, contestano fortemente i suoi racconti, sostenendo che nulla sia mai accaduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Costretta ad assistere ai rapporti sessuali della mamma": donna e suo amante a processo

TorinoToday è in caricamento