Cronaca Castellamonte / Frazione Sant'Antonio, 214

Equivoco a Sant'Antonio di Castellamonte: suonano il citofono e vengono scambiati per truffatori, ma sono due ragazzi della parrocchia

Il prete li ha inviati per leggere il vangelo e fare gli auguri di buon Natale alle famiglie

Nella frazione Sant'Antonio di Castellamonte nella mattinata di sabato 17 dicembre 2022 alcuni residenti hanno scambiato per truffatori due ragazzi inviati dalla parrocchia cittadina. Suonavano i citofoni delle case per leggere il Vangelo e fare gli auguri di buon Natale e subito è partito il tamtam su Facebook, visto che invece, nella zona, è accaduto che alcuni malintenzionati si siano introdotti nelle abitazioni. Alcuni hanno chiesto conferma al parroco del paese, don Angelo Bianchi, presente anch'egli sul social network. Alla fine la risposta è arrivata ma sulla testata locale Quotidiano del Canavese: "Non si tratta di truffatori o malintenzionati, ma di persone del gruppo neocatecumenale. Vanno nelle case a testimoniare la parola del Signore e, in questo periodo, a fare gli auguri di Natale. È una tappa del loro cammino. Sono dei ragazzi bravi e puliti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Equivoco a Sant'Antonio di Castellamonte: suonano il citofono e vengono scambiati per truffatori, ma sono due ragazzi della parrocchia
TorinoToday è in caricamento