menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anarchia nei campetti di via Carmagnola: "I ragazzi non pagano e sfasciano tutto"

Gli addetti all'impianto denunciano una situazione che va avanti da anni. Dodici mesi fa, inoltre, due raid vandalici danneggiarono parte della struttura

Tornare dalle vacanze e trovare tutto all’aria. Gli spogliatori rivoltati come dei calzini, i giacigli di fortuna alle spalle della zona uffici, le reti rotte e le bottiglie, ovviamente vuote, abbandonate vicino al rettangolo di gioco. Questo, in estrema sintesi, è ciò che hanno trovato negli scorsi giorni i responsabili dei campi comunali di via Carmagnola. Un impianto sportivo trasformato in una discarica tra atti vandalici e dormitori.

Disperati e abusivi hanno di fatto passato l’estate a fare visita ai campi della circoscrizione Sette. Campi che avrebbero urgente bisogno di controlli notturni oltre che di interventi di messa in sicurezza. “Ma ciò che succede d’estate si verifica anche d’inverno – commenta stizzito il custode -. I ragazzi, tutti extracomunitari, saltano facilmente la cancellata e vengono qui a giocare. Chiaramente senza spendere un euro”. I ragazzini, il più delle volte, aspettano la fine del turno per diventare i padroni del campo.

Una presa in giro per chi affitta il campo regolarmente. Senza contare che ogni partitella si trascina altre piccole questioni. Come i danni alle reti, strappate proprio per entrare a giocare con il pallone. O come le porte rotte. Atti di vandalismo che farebbero perdere la pazienza a chiunque. “Siamo arrivati al punto che non ripariamo neanche più le reti – è l’amaro commento di uno dei tanti addetti al campo – Tanto non sappiamo come fermare questi ragazzi e quel che è peggio rischieremo soltanto di subire altri danni”.

Non bastassero i vandali ecco spuntare materassi e coperte, usati di notte dai barboni. Un quadretto preoccupante a cui vanno ad aggiungersi anche i due raid dello scorso anno. In quel caso fu una banda di delinquenti ad entrare da piccola finestrella distruggendo poi tutto quello che capitava loro a tiro, dai vasi ai mobili.

Un’interpellanza con richiesta di interventi da parte della municipale porta la firma dal capogruppo di FdI della circoscrizione Sette Patrizia Alessi. “I giovanissimi usano questi campi in orario di chiusura – spiega Alessi –. E nessuno dice loro niente. Magari controllando un paio di volte a notte l’impianto potremmo venire a capo di questa situazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento