Cronaca

Ciuccariello nei guai per un assegno: nel 2009 tentò di comprare il Toro

Raffaele Ciuccariello, 70 anni, è accusato di truffa per aver emesso un assegno nell'ambito dell'acquisto della discoteca Privilege di Airasca. Il processo avrà luogo il 26 settembre 2011

Era balzato agli onori delle cronache per la prima volta due anni e mezzo fa, quando tentò (almeno a parole) di comprare il Torino Calcio da Urbano Cairo

Il Gip del Tribunale di Torino Elena Massucco ieri ha rinviato a giudizio Raffaele Ciuccariello, di 70 anni: è accusato di truffa per aver emesso un assegno nell'ambito dell'acquisto della discoteca Privilege di Airasca. Il processo avrà luogo il 26 settembre 2011.

Il rinvio a giudizio è stato deciso nonostante il parere contrario del pm Giuseppe Riccaboni. Il legale di parte lesa, avv.Andrea Serlenga, si è opposto alla richiesta di archiviazione del pm, e ha sostenuto che Ciuccariello avrebbe pagato il precedente gestore della discoteca con un assegno da 90 mila euro postdatato chiudendo poi il conto corrente bancario su cui tale assegno era appoggiato, lasciandolo scoperto.

Un mese fa Ciuccariello era stato prosciolto da un procedimento analogo, riguardante l'acquisto della gestione di una panetteria con un assegno scoperto, dopo avere risarcito la parte civile che aveva poi ritirato la querela.

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciuccariello nei guai per un assegno: nel 2009 tentò di comprare il Toro

TorinoToday è in caricamento